colori d'autunno gruppo corale maranina

Colori d’autunno

Nel 2007, in occasione dei 15 anni del coro, esce “Colori d’Autunno, che prende il titolo da una composizione di Mario Lovato.

Come nelle altre incisioni del Maranina, in questo disco trova spazio innanzitutto il repertorio di Bepi De Marzi con brani-simbolo come “Maranina”, che rappresenta in un certo senso l’inno del coro avendogli dato il nome, e “Signore delle Cime”, il suo canto sicuramente più famoso, che dalla sua composizione nel 1958 è stato tradotto in un centinaio di lingue e ha goduto di ininterrotta fortuna presso il pubblico, al punto che Mario Lovato l’ha voluto inserire non solo in questa ma in tutte le incisioni del coro nonostante ne esistano innumerevoli interpretazioni.

Troviamo poi 3 brani di Mario Lovato, in particolare “Fora febraio”, che si ispira all’antica tradizione di uscire la sera dell’ultimo giorno di febbraio per “chiamare marzo” facendo baccano con pentole, coperchi e altri oggetti, pratica per molto tempo in disuso ma che da qualche anno gode di rinnovato successo.

Anche in questo disco, poi, continua la proposta di repertorio internazionale con brani come “Angelina”, un canto popolare di Haiti, “Ride the Chariot”, un gioioso spiritual, e “Karácsonyi Bölcsődal”, una dolcissima “Ninna nanna di Natale” ungherese.

A questo proposito, ci sono in totale 3 brani natalizi in questo disco, uno dei quali, “È arrivato il Natale” di Mario Lovato, è per organo e coro. Questa costituisce una novità del disco, in cui trovano spazio altri due brani accompagnati dall’organo: “La Vergine degli Angeli”, capolavoro di G. Verdi tratto dall’opera “La Forza del Destino”, e “Mnogaja Leta”, canto liturgico slavo di buon augurio il cui titolo significa “lunga vita”.

colori d'autunno gruppo corale maranina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie